Ho un problema, una crisi mistica, un dilemma esistenziale.

Stanno iniziando a piacermi i catamarani…

E’ grave???

Il fatto è che praticamente in ogni canale o blog dedicato alla vela c’è almeno un articolo o una dissertazione sull’annoso dilemma “monohull or multihull ?”.
Senza ripetere per l’ennesima volta vantaggi e svantaggi, dopo varie letture e ascolti sono giunto a questa conclusione: se l’intenzione è di navigare a latitudini elevate, navagazioni artiche o per i capi ad esempio, il monoscafo è probabilmente la scelta più conveniente; mentre navigando a latitudini tropicali i vantaggi del multiscafo diventano veramente tanti. Considerando anche il fatto che molti degli svantaggi “storici” dei multiscafi sono ormai stati tecnicamente superati sulle nuove generazioni, e su disegni studiati appositamente per il lungo raggio. E mi riferisco sopratutto a sicurezza e prestazioni in bolina.

Il mercato dei multiscafi da qualche anno è esploso, ma la stragrande maggioranza delle proposte è indirizzata al charter o alla navigazione sottocosta (escludendo ovviamente il mondo racing da queste considerazioni). Ma alcuni produttori strizzano l’occhio anche ai, sempre più numerosi, appassionati in cerca di una “casa” in grado di portarli a spasso nel mondo, che abbia quindi le caratteristiche di una barca adatta alle navigazioni “bluewater” ma con la comodità e abitabilità che solo un multiscafo può dare.
Da produttori in serie come Lagoon a semi-custom come Seawind, passando per il marchio  francese emergente Outremer, fino ai già più volte citati Garcia e Allures con le loro proposte in alluminio anche sui catamarani.

Nell’elenco dei pro e contro, rimane sicuramente un contro che nessun produttore può evitare, ne potrà mai, ed è il costo. C’è poco da discutere, un multiscafo costa sensibilmente di più rispetto a un monoscafo comparabile…

Ma, come sempre, sognare è gratis, e allora analizzerò anche qualche catamarano che possa essere adatto a girare il mondo, iniziando dalla barca che per ora ha catturato maggiormente la mia attenzione, la Seawind 1600

Dream on!

E’ grave?

Leave a Reply

Scroll to top
en_USEnglish
it_ITItaliano en_USEnglish